la storia

Squadra Ecologica di Soriano nel Cimino Odv (A.S.E.), si è costituita ufficialmente nel 1982, anche se in verità nasce da un gruppo di giovani sorianesi che già due anni prima iniziarono a interessarsi alle problematiche ambientali e di protezione civile.

Nel 1976 vi fu il terremoto in Friuli, ma nel 1980 l’Italia fu sconvolta dallo spaventoso terremoto dell’Irpinia e nella coscienza di molti, come non ricordare il famoso discorso alla Nazione del Presidente Sandro Pertini, cresceva il desiderio di fare qualcosa  per il Paese.

Nacque così a Soriano nel Cimino, per merito di quel gruppo di persone che si sarebbe chiamato ASE, il servizio antincendio boschivo (AIB) che rappresentò per molti anni un servizio unico e innovativo che l’associazione svolgeva nel comprensorio del Monte Cimino e della Valle del Tevere per ben nove Comuni. Accanto a quest’attività, l’ASE s’interessava anche di altri temi per la  tutela e valorizzazione dei beni ambientali e culturali.

Come non ricordare le prime campagne dimostrative di raccolta differenziata della carta, gli studi sull’inquinamento dell’aria, la vigilanza ambientale della Faggeta, la realizzazione di una guida sui sentieri del Monte Cimino, le attività didattiche a favore degli studenti delle scuole sorianesi, le denunce sulle condizioni di abbandono del Palazzo Chigi Albani.

Insomma una serie di attività che ponevano l’ASE all’avanguardia nella cultura ambientale del Paese  in attesa che la stessa si diffondesse nel modo d’agire e di pensare di ogni singolo cittadino.

Oggi l’attività dell’ASE è fortemente orientata nel settore della Protezione Civile e della Sicurezza Sociale. Oltre al servizio antincendio boschivo, l’associazione è impegnata nel servizio meteo avverso, nella gestione degli eventi ad alto impatto locale e nelle grandi emergenze.

Va ricordata la sua partecipazione indiretta all’alluvione di Alessandria (1994), al terremoto de L’Aquila (2009),  all’alluvione di Santa Marinella (2014), a quella di Benevento (2015) ed infine al Terremoto di Amatrice (2016).

In tutte queste occasioni i suoi Volontari si sono distinti per professionalità e abnegazione al senso di servizio verso la popolazione colpita da questi tragici eventi.

Il riconoscimento di vari encomi e benemerenze individuali e collettive sono la riprova di quanto detto.

Squadra Ecologica di Soriano nel Cimino Odv non smette di crescere,  di progettare, di impegnarsi sui temi della Protezione Civile. Va ricordato che il primo “piano comunale d’emergenza” fu donato al Comune di Soriano nel Cimino proprio dall’ASE, con un lavoro effettuato dall’allora presidente pro-tempore Roberto RITA. L’esperienza fatta nelle grandi emergenze ha fatto si che l’ASE si potenziasse, utilizzando i contributi del 5X1000 dei sorianesi, per l’acquisto di un camion, con l’installazione del primo defibrillatore pubblico a servizio del Paese, con la realizzazione di una pompa idrovora carellata.

Per il futuro nuovi progetti ed iniziative come quello di svolgere convegni su temi specifici per la popolazione, di dotare la nostra Land Rover di una lama neve, quella di realizzare una sala operativa mobile, quella di acquistare una roulotte per i Volontari, e quella di realizzare una cucina mobile emergenziale.

Insomma una storia che è ancora tutta da scrivere e nella quale speriamo che anche TU, che ci hai dedicato il tuo tempo, ne voglia diventare protagonista come quei ragazzi di 39 anni fa, mettendo a disposizione della popolazione, tramite l’A.S.E., su base volontaria e gratuita, le tue esperienze e le capacità.